Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Bianchi di gran classe: Kuenhof

Immagine
La stradina in salita, ripida, da prendere per raggiungere Kuenhof potrete forse anche perderla al primo tentativo: va su con una curva a gomito piuttosto improvvisa dalla strada principale. Ma se avrete la pazienza di imboccarla, vi porterà diretta a vini bianchi di gran classe. Misurati, eleganti e assolutamente personali.

In una casa e podere che furono proprietà del vescovo di Bressanone già attorno al 1100, Brigitte e Peter Pliger (la cui famiglia possiede Kuen Hof da 200 anni) hanno iniziato a produrre nel 1990 da poco più di 6 ettari vitati, reimpiantati una trentina di anni, fa i loro 4 vini bianchi: un Sylvaner, un Riesling, un Traminer e un Veltliner.




Il terreno che circonda il podere è ricco di minerali, come quarzi e scisti, le vigne allevate col metodo del guyot a file piuttosto fitto. Le più alte si trovano a 720 metri e sono su terrazzamenti assicurati da muretti a secco.

Da oltre 15 anni l'azienda porta avanti pratiche bio alternate ad alcuni preparati biodinamici in …

La mia prima volta

Immagine
Le memorie, anche se non proprio la memoria, aumentano con l’età...fortunatamente ho attraversato il tempo degli eccessi, che si ricordano meglio e che in un certo senso auguro a tutti per non avere un elettromemoriogramma piatto. Gli eccessi sono certo le esagerazioni; di vino di cibo, pure di amore. Eccessi di sentimenti portano scarti importanti sul sismografo della vita ma chi si augurerebbe di NON averne? Ecco però che anzi i sentimenti SONO di per sé degli eccessi augurabilissimi in un trend che riempie di cose, ora sempre più virtuali. Per questo sono importantissime da ritrovare le prime volte, quelle matrici dove i propri sentimenti per quella cosa lì  che sta accadendo la prima volta si affacciano come gli angeli ai bordi della cupola della Cappella Sistina e vogliono capire cosa succederà. La prima volta, che tecnicamente è una volta come un’altra, è dipersé sempre più zeppa di percezioni che indicheranno la bussola per quello che sarà a venire. Chissà,  se mai c'è una …