Quinto appuntamento con le Cento Cene di Slow Wine: tocca a i Diavoletti

LOVEAT BEVE PER VOISlow Wine colpisce ancora


Il ristorante i Diavoletti è uno dei nostri posti. Un posto dove ci sentiamo a casa, il posto del nostro primo corso di cucina (a proposito, tenetevi pronti che presto avrete news...), il posto in cui portiamo gli amici quando vogliamo fare due chiacchiere in santa pace, senza fretta né premura.
E' il posto, soprattutto, di Paola e Alda (le due "sorelle Bosi"), che con grande amore ci si dedicano, rendendo a chi ci capita o ci va ormai con affetto la serata ugualmente gradevole. Osteria Slow Food, ormai locale apprezzato da tanti, loro non si montano la testa e continuano a darci lo stesso servizio di sempre. A prezzi più che ragionevoli.

E' infine il posto che ospiterà la quinta e ultima delle cene per la presentazione di Slow Wine organizzata dalla condotta lucchese di Slow Food. Presente il "poeta enologico" Fabio Pracchia, lucchese in prestito a Bra, e con lui alcuni dei produttori dei vini che si assaggeranno durante la serata.

Molte altre cose, tutte piacevoli, accadranno durante la serata ( e noi ci saremo), ma per ora ci è dato soltanto sapere e quindi comunicarvi il menu e l'abbinamento previsto per i vini:


 Ruché 2013 Cascina Tavijn e Fumin 2012 Les Granges.
Vellutata di patate violette con sgonfiottini saporiti di zucca,
Crostino con ricotta e crema di nocciole del Piemonte
Biroldo della Garfagnana con pane Marocca di Casola

Pepe Nero 2012 Casteldelpiano.
Prosciutto Ariosto e Cialda di castagne con mousse di Castelmagno con

Rossese 2013 Du Nemu
Tagliatelle all'uovo  con coniglio in bianco con

Pinot Nero 2011 Civettaja e Carema 2010 Ferrando.
Rotolo di tacchino con castagne

Dessert (a sorpresa!)


Il prezzo sarà di 40 euro, di cui 2  saranno devoluti all'Orto in Africa "adottato" dalla condotta di Lucca Compitese Orti Lucchesi.

Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Madrid: chi nasce quadrato non muore tondo

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!