Vino di professione, vino per passione - Enoteca Vanni

I LOCALI CHE PIACCIONO A NOI Cantine cittadine

Oggi vogliamo raccontarvi di un locale storico lucchese: l'Enoteca Vanni.
L'enoteca si trova nel cuore della città che più cuore non si può, in una piazza democratica, dove per chi non dovesse bere vino c'è una fontana che butta acqua davvero buona.
Per la stagione estiva si può sedere fuori (questo l'assetto fino alla fine di ottobre) e accompagnare il vino scelto con taglieri di formaggio. E chiacchierare e sentirsi a casa, aspettando l'orario di chiusura, con soltanto l'imbarazzo della scelta: bianco, rosso, rosé o bollicine? Tutti, diciamo noi, uno alla volta. Senza fretta e con il gusto di tornare per nuove scoperte. 
Ad accoglierci e fare gli onori di casa Paolo Petroni, classe '70, e i suoi genitori Giulietta e Giampiero, che costituiscono l'anima storica del luogo.


Ma ecco un po' di storia.
L'Enoteca nasce 49 anni fa, quando il padre di Paolo decide di separare la propria strada da quella della famiglia, che gestiva un'altra enoteca poche vie più in là, per un'attività tutta sua. Inizia con alcune bottiglie di pregio cui affianca però, per scelta, il vino sfuso, imbottigliato e venduto con il nome dell'enoteca.
Il fondo di piazza del Salvatore diventa il luogo ideale, con il piano su strada subito adibito a bottega per la mescita e vendita e le suggestive cantine, recuperate invece nel tempo.


Paolo cresce quindi in mezzo ai vini, con quella sensazione di amore-odio che sempre accompagna chi si trova a fare della passione nata da altri il proprio lavoro. Ma il vino avvince e alla fine vince: complici gli assaggi, la partecipazione e fiere del settore e il contatto costante con venditori che sanno far bene il loro mestiere, Paolo decide che l'enoteca sarebbe stata la sua strada. Prende il titolo di sommelier, inizia ad amare quelle bottiglie fra le quali lo troviamo tuttora.
Oltre 55mila per una clientela esigente e in cerca di continue novità.


Da sempre nelle splendide cantine si tengono degustazioni per i tanti turisti curiosi di assaggiare buon vino italiano e anche corsi di assaggio e sui grandi vini e territori vinicoli.
Qui perdonerete il dettaglio autobiografico, ma proprio ad uno di questi corsi dobbiamo il nostro ritorno di fiamma per il vino... ma questa è un'altra storia.


A Paolo chiediamo semplicemente cosa sia per lui il vino e la risposta ci piace: il vino è un ottimo condimento per il cibo. E ci fa anche sorridere quando dice che "mangiare una bistecca senza vino si configura come un vero e proprio reato". Approviamo e sottoscriviamo: un pasto senza vino, che pasto sarebbe? Anche se non disdegnamo neppure la collezione di Whisky, Porto, Vini dolci e Rum, che al pasto solitamente seguono.


Storditi ed estasiati da cotanta bellezza racchiusa in vetro, circondati da bottiglie che si protendono (così ci pare) sinuose ed invitanti, troviamo ancora la lucidità per chiedere di indicarci due vini "quotidiani", a sfatare il mito dell'elitarietà del bere. Vini che siano in vendita su scaffale ad un prezzo inferiore a 10€.
Ed ecco allora La Casina Girasole, Podere il Palazzino a 7,50€ ( e siamo nella zona del Chianti blasonato e del grande Sangiovese) e ColleStefano, Verdicchio di Matelica a 8,50€. Quest'ultimo, per quanto possa interessarvi, decisamente il nostro vino dell'estate 2014.


Concludiamo la nostra chiacchierata sognando ad occhi aperti l'abbinamento di un vino ed un piatto: una carbonara fumante accompagnata da uno (diciamo due, perché no) bicchieri di Moscato secco di Terracina della Cantina Sant'Andrea.
Segue alla fine la nostra degustazione... ma non siate curiosi, anche questa è un'altra storia...



Enoteca Vanni 
Piazza del Salvatore 7 - 55100 Lucca
Tel. 0583.491902 
info@enotecavanni.com

Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Madrid: chi nasce quadrato non muore tondo

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!