Raccontando di Anteprima Vini 2014: i nostri assaggi

FACENDO CIO' CHE AMIAMO   Perché Anteprima ci piace?

Si è svolta lo scorso 10 e 11 maggio a Lucca presso gli spazi del Real Collegio la tredicesima edizione di Anteprima Vini, manifestazione che riunisce i 65 Viticoltori della Associazione Grandi Cru della Costa Toscana. La rassegna vuole essere una vetrina viva e vivibile per i vignaioli e le Aziende che, dalle Apuane alla Maremma, esprimono attraverso le loro creazioni enologiche il territorio nelle sue comuni diversità. Dalle vigne affacciate sul mare a quelle adagiate nelle colline dell’entroterra, sono arrivati a Lucca Vini tra loro molto diversi ma che hanno, come comune denominatore la capacità di esprimere l’impegno, la passione, la dedizione che li hanno generati.


Le idee innovative coniugate con la tradizione, la volontà di esprimere le caratteristiche peculiari dei luoghi, la cura dei processi produttivi, caratterizzano queste bottiglie. Un filo che parte dalla lettura del terreno e arriva al piacere della degustazione, passando per una viticultura compatibile con il territorio, spesso biologica o biodinamica, attraverso competenza ed esperienza nella coltivazione, maturazione, raccolta e lavorazione delle uve, giungendo a tecniche di vinificazione e affinamento, a volte commoventi per dedizione ed impegno.


Nei volti dei Produttori che si sono prestati alla macchina fotografica di Oliviero Toscani per la campagna di presentazione della rassegna è visibile questo comune sentire, ed i Vini ne sono la meravigliosa dimostrazione. 
Anteprima Vini, di nome e di fatto. I risultati della vendemmia 2013 sono stati presentati per farsi scoprire, vini giovani pronti per iniziare il loro percorso di maturazione, capaci di esprimere sinceramente le caratteristiche di una stagione, raccontano un percorso recente di vinificazione, le premesse ben marcate, le promesse sussurrate. 
Il Vino è emozione, chi scrive non pretende di stilare classifiche ma solo di trasmettere questa emozione. 
Piastraia 2013 di Michele Satta – Castagneto Carducci (LI) , Argentiera 2013 di Argentiera – Donoratico (LI), Dulcamara 2013 di I Giusti e Zanza – Fauglia (Pi), rimarchevoli per equilibrio, espressione, fattura.

Segnaliamo: Tenuta di Valgiano 2013 di Tenuta di Valgiano (Lu), Petra 2013 di Petra – Suvereto (Li) , Grattamacco 2013 di Grattamacco – Castagneto Carducci (Li), Avvoltore 2013 di Moris Farms – Massa Marittima (Gr), Sasà 2013 di Poggio Foco – Manciano (Gr).

Una delle caratteristiche peculiari della manifestazione è la possibilità di verificare le sensazioni provate con i vini in anteprima nelle bottiglie attualmente in commercio, piu’ anziane di due, tre, a volte quattro anni. Sperimentando un percorso affascinante che consente di cercare le promesse dei campioni 2013 ed imparare molto sulle capacità di maturazione e affinamento dei vini e sulla cura dei produttori in questo delicato percorso... Negli stand degli espositori, affabili ed estremamente disponibili, si può piacevolmente conversare trovando passione, orgoglio e competenze. 

Ci sono personalmente piaciuti anche il Sapaio 2011 di Podere Sapaio – Castagneto Carducci (LI) , Grattamacco Rosso 2011 – di Grattamacco , Potenti 2010 e Petra 2010 di Petra –Suvereto (Li), Syrah di Poggio L’Apparita 2009. 
Tra i vini bianchi, Spante Chardonnay 2010 e Gana Sauvignon 2010 di Terre Del Sillabo azienda Lucchese di Giampi Moretti.

Nel contesto scenografico del Real Collegio impreziosito delle Opere di Emy Petrini e Andrea Salvetti Anteprima Vini si è confermata come fondamentale punto di riferimento per operatori, appassionati e per coloro che vogliono avvicinarsi a questo mondo meraviglioso.

Michele Pardini

Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!

Franklin '33. A Lucca si beve - Parte prima