#NBTW 13 dicembre, la lunga notte della cultura - parte seconda

LUCCA INVASA /  Il cibo è cultura. La nostra. Parte seconda

Si sa le città attraversate da un fiume hanno una marcia in più, perché l'elemento acqua si presta volentieri a far da spalla a innamorati al primo appuntamento, a riflessi pirotecnici di tradizionali festività e ad estati in riva al fiume su parigine spiagge. Lucca però decise di allontanare il fiume dalla città. Per fortuna vi è rimasto un fosso e se cogliere il riflesso della luna è compito più arduo che lungo il Tevere, la intima sua compagnia non la troverete altrove. Questo lungo preambolo solo per inquadrare da dove ha preso le mosse la  #NBTW (Notte Bianca su Twitter) a Lucca. Il ristorante Mecenate si affaccia infatti su via dei Fossi in pieno centro storico. 
Veniamo all'invasione. Appena varcata la soglia ci siamo diretti al piano superiore. Dove? Nelle cucine. Potevamo forse recarci altrove? Una volta entrati siamo stati catapultati come dentro un tabellone di Twister. Perdonate il roboante e cacofonico gioco di parole (Twitter-Twister), ma oggettivamente i molti cuochi della cucina si intersecavano con mirabolanti piroette completando in pochi minuti una moltitudine di piatti. A noi tramutati in fotoreporter senza penna non restava che occupare la piccola area della Kamchatka, che una volta era la nicchia della finestra, un'altra le quattro mattonelle davanti la porta. Lo so. Una parte dei lettori sono ancora lì a pensare, ma che diamine c'azzecca la Kamchatka? Sono quasi sicuro però, che l'altra parte sa a cosa mi riferisco.

Che dire,  è stata una bella #NBTW! Lasciamo adesso parlare le foto e fate attenzione... forse vi capiterà che una sera a cena sarete invasi!



















Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!

Franklin '33. A Lucca si beve - Parte prima