L'ultimo amore non si dimentica mai: Savennieres Roche aux Moins 2009 e Stefano Amerighi Syrah 2009

                  
    I  ♥ WINEL'ultimo amore non si dimentica mai     
       


La vita regala sorprese bellissime, come quella di incontrare dei vini che ti fanno viaggiare...
Loira, Chenin Blanc, Claude Papin. Il Savennieres Roche aux Moines 2009 è stato una rivelazione. Vino cresciuto ascoltando i ritmi della terra... Papin segue le regole della biodinamica, come il suo più noto collega Joly, contribuendo a rendere la Loira regione di grandi bianchi secchi e minerali.
La piacevolezza della mela golden  e  la vaniglia fanno scattare il colpo di fulmine, ma il vero amore  prende vita grazie ad un lunghissimo e piacevolissimo finale minerale che non  si dimentica e che diventa ancora più piacevole ad un secondo assaggio.
Le cose buone, fatte con rispetto, non sono buone solo nell'immediato, ma restano forti anche nel ricordo, quasi si amplificano e diventano delle ESPERIENZE.
Questo grande Chenin Blanc ci porta  a spasso sui terreni scistosi della Loira, un ospite perfetto...

"La vita del viticoltore è una costruzione permanente: un cantiere di piantagioni che inizia, un innesto, l’apprezzamento del lavoro ben fatto alla fine della giornata: è la soddisfazione di compiere ciò che deve essere fatto, dal paesaggio, dalla qualità della giornata, dalla qualità della condivisione con gli altri. La gioia cresce ancora quando si percepisce questo paesaggio come un dono delle vecchie generazioni, che andremo a trasmettere a una nuova generazione. È il sentimento condiviso di responsabilità e di fraternità."

C.Papin     

Stefano Amerighi, Cortona, Syrah - anno 2009. Lui lavora in biodinamica (l'uva viene anche pigiata con i piedi), Cortona è terra da Syrah, come la cote du Rhone. Compri un vino così e un po' ti aspetti che penserai: " Buono, mi ricorda quello del contadino..." Tutto il contrario. Elegante, note di mora e pepe nero da prepararsi per tempo, un bel PEPOSO e per chiudere cioccolata fondente 99%. Giusto prezzo per un vino con tantissima passione e lavoro dietro. Mi parlano ancora meglio del 2010. Da provare.
"Il vino è la poesia della terra "  - M. Soldati
 
 



 Laura Beneforti




Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!

Franklin '33. A Lucca si beve - Parte prima