Anteprima Vini: Su e giù lungo la costa


ANTEPRIMA VINISu e giù lungo la costa


Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.
Ernest Hemingway




Confesso subito (per non suscitare eventuali ire di esperti e addetti ai lavori): non sono una sommelier, ma una semplice bevitrice appassionata.
E’ che non potevo fare a meno raccontarvi di un viaggio speciale nel quale mi sono avventurata lo scorso weekend: sono scivolata su e giù lungo la nostra splendida costa toscana grazie alle sale di degustazione di Anteprima Vini 2013, allestite al Real Collegio di Lucca.
Un viaggio che per me è durato due giorni, il tempo che mi ci è voluto per scegliere, assaporare con la dovuta calma e riflettere sulle sensazioni che ogni incontro con un vino diverso mi suscitava.
Confesso anche che non sempre mi sono limitata ad assaggiare solo un sorso per poi vuotare il bicchiere, come vuole la prassi (l'ho detto, non sono una professionista). Però spiegatemi: come si fa a rinunciare alla scintilla di una passione quando ti incendia, anche se per un attimo?
No. Molti vini li ho bevuti fino all’ultima goccia e non me ne pento affatto.
Ho poi riflettuto a lungo, in questi giorni, se spendere sulle pagine di LOVEAT qualche parola per i vini che hanno incontrato di più il mio gusto e per quelli che mi hanno travolta, ed ero quasi pronta, ma...
Ma poi ho deciso di non farlo, perché dietro ad ogni bottiglia, anche laddove il prodotto non mi ha particolarmente convinta ed avvinta, ci sono mesi e mesi di lavoro, mani esperte che hanno curato vigne, investimenti di vita e tempo di persone che si mettono in gioco credendo in quello che fanno, persone grazie alle quali appassionati come me e come voi possono scegliere di bere bene e di farlo spesso ad un prezzo ragionevole.
Vorrei piuttosto suggerirvi di visitare voi stessi, anche se la rassegna è terminata, il sito www.anteprimavini.com, sul quale troverete l’elenco degli oltre 80 vinicoltori che hanno partecipato: per incuriosirvi, porvi domande e decidere poi di visitare qualcuna di quelle cantine ed aziende agricole (quasi tutte ricevono il pubblico per degustazioni dei loro prodotti) sparse fra le province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto.
Il modo migliore per assaggiare, a parer mio, è mettersi in cammino scegliendo di assecondare le proprie rotte, sia mentali che fisiche, al di là di qualunque giudizio dato da altri, per quanto obiettivo vi sembri, lasciandosi sempre la libertà di cambiare direzione lungo la via.
Se è vero, per citare Robert Louis Stevenson, che “il vino è poesia imbottigliata”, ciascuno ha il diritto e dovere di cercare e "leggere", con i propri ritmi e secondo i propri gusti, il suo vino, per poi amarlo, sostenerlo e alla fine condividerlo in un atto di grande civiltà e generosità.

 


Post popolari in questo blog

Auguri da viaggiatore a viaggiatori

Dite tutti "Cheeeeeseeeee"!

Franklin '33. A Lucca si beve - Parte prima